GameStop diventa publisher: ecco cosa cambia

maxresdefault

GameStop, sicuramente tra i nomi più noti nella vendita al dettaglio di videogiochi, ha diramato un comunicato con il quale annuncia l’avvio della sua divisione dedicata al publishing di videogiochi: GameTrust. Ma cosa cambia?

Come intuibile, e come preannunciato considerando il desiderio di diversificare maggiormente il proprio business, l’obiettivo della nuova divisione sarà quello di permettere agli sviluppatori indipendenti di pubblicare facilmente i giochi senza dover rinunciare all’aspetto creativo (una rinuncia “comune”, se si ricorre ai publisher tradizionali).

Per il momento, tra i primi sviluppatori che hanno aderito a GameTrust figurano nomi piuttosto noti e apprezzati nel comparto videogames, come Insomniac Games, Frozenbyte, Tequila Works e Ready at Dawn.

Mark Stanley, vice president of internal development di Gamestop, ha dichiarato: “Conoscendo la fama di questi nostri primi partner, siamo sicuri che non produrranno un gioco non alla loro altezza. Questa è una dimensione spesso ignorata. Onestamente, non cercheremo accordi per franchise da $15 milioni o più al momento. Miriamo a piccole produzioni da lanciare nel corso dell’anno, stando ben lontani dal calderone del quarto trimestre dell’anno”.

Il primo lancio attraverso GameTrust sarà Song of the Deep, side-scrolling di Insomniac, previsto per il 12 luglio su PC, PS4 e Xbox One.