Chi gioca ai videogiochi (e quali preferisce): nuove statistiche per l’Italia

videogiocatori

Aesvi e Gfk hanno rilasciato una serie di nuove statistiche sul mercato dei videogiochi in Italia, un ricco comparto che ha chiuso il 2015 con un giro d’affari complessivo pari a quasi un miliardo di euro (952.172.036 euro) e un trend in crescita del 6,9% sul 2014. Ma non solo: le statistiche diffuse sono relative anche al profilo del videogiocatore medio. Insomma, in Italia chi gioca ai videogiochi? E quali preferisce? Continue reading

I videogiocatori non riconoscono l’importanza delle storie dei giochi?

satoru-iwata-wii-u

Secondo quanto affermato da Satoru Iwata, presidente di Nintendo, i videogiochi moderni sarebbero supportati da una grande quantità di sforzi e tecnologie, “ma sembra che solo poche persone si ricordino degli scorci di storia, o che i giocatori saltino delle sequenze all’interno del gioco”.

Leggi anche: Nuovo bundle per PS4 (ma solo in Giappone)

Insomma, secondo quanto afferma Iwata, vi sarebbe un chiaro squilibrio tra il tempo, i soldi e le risorse investite nelle cutscene, e la loro reale efficacia sulle menti dei videogiocatori. “posso fare altro che chiedermi cosa si sarebbe potuto fare se le energie spese su di esse, fossero state investite in altri aspetti” – chiosa Iwata.